Involtini vietnamiti

In Francia ho scoperto per caso la cucina vietnamita e me ne sono subito innamorata! Una cucina ricca di sapori, leggera e SANA, molto diversa dalla cucina asiatica a cui siamo abituati, specialmente quella cinese. Qui ho provato a replicare gli involtini di carta di riso con salsa agrodolce!

Gli involtini sono tipici della cultura vietnamita e ne esistono di mille varietà. Questi risultano particolarmente leggeri e vanno consumati freddi. Gli ingredienti possono variare a seconda di quello che avete in casa ma in procedimento è il medesimo.

Vi occorrerà per gli involtini:

- fogli di carta di riso

- verdure ( nel mio caso insalata, carote, cipolline, ravanelli e rucola ma potete utilizzare anche verdure grigliate o germogli di soia)

- spaghetti di riso o di soia cotti secondo le indicazioni

-una frittatina semplice di uova (che potete sostituire con dei gamberetti bolliti)

-erbe aromatiche a piacere (ad esempio prezzemolo o menta fresca)

Per la salsa:

-100 ml di acqua

-40 ml di aceto di riso o di vino bianco

-30 g di zucchero

-un cucchiaino di maizena

-un cucchiaino di concentrato di pomodoro

-un pizzico di sale

La preparazione è semplicissima. I fogli di carta di riso vanno reidratati per 30 secondi in acqua calda e successivamente riempiti con gli ortaggi tagliati a julienne e striscioline di frittata. Le verdure sono crude e leggermente condite con della salsa di soia prima di essere inserite negli involtini.

Una volta composti vanno consumati freddi intinti nella salsa agrodolce!

Per fare la salsa vi basterà mischiare tutti gli ingredienti a freddo in un pentolino e poi addensarla a fuoco lento qualche minuto.

A me piacciono davvero molto e li trovo perfetti per un pasto leggero e fresco!